Accedi al sito
Serve aiuto?

Calcolo usufrutto e interesse legale, le nuove regole per il 2017

Calcolo usufrutto, rendite, pensioni: modificato il saggio di interesse legale 2017 che scende a 0,1%. Ecco le nuove regole

 

In Gazzetta Ufficiale n. 305 del 31 dicembre 2016 è stato pubblicato il decreto 23 dicembre 2016.

Il decreto stabilisce l’adeguamento delle modalità di calcolo usufrutto a vita e delle rendite o pensioni, in ragione della modificazione della misura del saggio legale degli interessi.

Il valore del multiplo (come indicato nell’art. 46, comma 2, lettere a) e b) del testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro, approvato con dpr 131/1986), relativo alla determinazione della base imponibile per la costituzione di rendite o pensioni, è fissato in 1000 volte l’annualità.

Il prospetto dei coefficienti per la determinazione dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni vitalizie (allegato al testo unico approvato con dpr 26 aprile 1986, n. 131, e successive modificazioni), è variato in ragione della misura del saggio legale degli interessi fissata allo 0,1 %.

Le disposizioni si applicano a decorrere dalla data del 1° gennaio 2017 ai seguenti documenti:

  • atti pubblici formati
  • atti giudiziari pubblicati o emanati
  • scritture private autenticate e a quelle non autenticate presentate per la registrazione
  • successioni
  • donazioni fatte

Di seguito proponiamo la tabella con il prospetto dei coefficienti per la determinazione dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni vitalizie calcolati al saggio di interesse dello 0,1 %:

 

Età del beneficiario (anni compiuti)

Coefficiente

da 0 a 20 950,00
da 21 a 30 900,00
da 31 a 40 850,00
da 41 a 45 800,00
da 46 a 50 750,00
da 51 a 53 700,00
da 54 a 56 650,00
da 57 a 60 600,00
da 61 a 63 550,00
da 64 a 66 500,00
da 67 a 69 450,00
da 70 a 72 400,00
da 73 a 75 350,00
da 76 a 78 300,00
da 79 a 82 250,00
da 83 a 86 200,00
da 87 a 92 150,00
da 93 a 99 100,00
 
BibLus-net
Data: 13-01-2017
« Indietro