Accedi al sito
Serve aiuto?

Addio lampadine alogene, da settembre solo lampade a LED

Dal primo settembre sarà vietata la commercializzazione delle lampadine alogene, il mercato europeo sarà quasi totalmente occupato dalle lampade a LED

 

Entrerà in vigore in tutt’ Europa dal primo settembre 2018 il bando delle lampadine alogene che non potranno più essere commercializzate, dopo l’abbandono delle lampadine ad incandescenza nel 2012, ecco un’ulteriore incentivo all’uso delle lampadine a LED.

Ricordiamo che con l’entrata in vigore del regolamento comunitario 2015/1428/Ue sarà vietata la produzione e l’immissione nel mercato europeo di lampadine alogene non direzionali, in vetro:

  • con attacco a vite, del tipo E27 e E14
  • con attacco speciale G4 e Gy6

Queste lampadine bandite da settembre sono le classiche a “forma di pera” e rientravano nella “classe energetica D”, non sono quindi efficienti e sostenibili energeticamente ed ambientalmente. I piccoli rivenditori e la grande distribuzione potranno tuttavia smaltire le scorte in magazzino fino al loro esaurimento.

Sono esclusi tuttavia dal divieto le lampadine G9 e R7S usate per :

  • le lampade per i proiettori o da tavolo
  • i faretti direzionali

Quindi da settembre 2018 la scelta del tipo di lampadine per le nostre case sarà estremamente semplificata, poichè in mercato troveremo quasi esclusivamente lampadine a LED  che ci offrono le migliori prestazioni in rapporto alla luminosità ed ai minor consumi.

Per sottolineare ulteriormente la convenienza del LED basti pensare che:

1 lampada LED = 8 lampade fluorescenti = 33 lampade incandescenti.

Le caratteristiche principali delle lampadine a LED

Per la scelta delle nostre lampadine LED i fattori sono tre (colore, luminosità, consumo):

Calore o “colore”della luce:

  • Luce calda – con intensità luminosa entro i 3300 Kelvin – la luce avrà delle sfumature tendenti al giallo/rosso
  • Luce neutra – con intensità tra i 3300 ed i 5300 Kelvin – la luce avrà delle sfumature simili alla luce naturale/bianca
  • Luce fredda – con intensità superiore ai 5300 Kelvin – la luce avrà delle sfumature tendenti al blu/azzurro

Non vi è un criterio fisso o normativo, e quindi la scelta è molto soggettiva, dipende dai nostri gusti e preferenze, tuttavia la tendenza generale è:

  • la luce naturale/neutra viene ultimamente preferita all’interno delle nostre abitazioni, poichè non altera i colori dei nostri mobili/delle pareti come una luce calda o una luce fredda; e ne rappresenta un perfetto compromesso. Con la luce neutra in casa andate sul sicuro, non stanca la vista, non altera i colori.
  • la luce calda è più “avvolgente” ed utilizzata per ambienti “classici” ricchi di legno e colori caldi, è spesso utilizzata per sottolineare degli angoli con maggiore “atmosfera”
  • la luce fredda è utilizzata più negli uffici, nei negozi, in locali più “asettici” o negli ambienti “iper moderni”

Considerate che le lampadine a luce fredda necessitano di valori di illuminazione (lumen) superiori a quelli delle lampadine a luce calda o bianca.

I Lumen e la luminosità/resa della luce

I Lumen (lm) sono l’unità di misura della luminosità o quantità totale di luce visibile all’occhio umano, più alto sono i lumen, maggiore è la luce della lampadina.

Se misurassimo i Lumen in una stanza essi saranno più alti quando più siamo vicini ad una sorgente luminosa.

Oggi sono un criterio fondamentale per la scelta delle nostre lampadine, inoltre sono un chiaro indicatore dei vantaggi delle lampadine LED rispetto le lampade tradizionali, infatti a parità di Lumen una lampadina ad incandescenza consuma molto di più .

I consumi elettrici delle lampadine, i Watt

In passato utilizzavamo molto i Watt come criterio di scelta di una lampadina ad incandescenza, ma essi ci indicavano solo la potenza elettrica della lampada ma non la luce effettivamente prodotta, per una scelta in base alla luminosità il valore da controllare sono i lumen.

Ricordiamo sempre che i watt indicano solo il consumo elettrico di una lampadina, maggiori essi saranno, più alti saranno i nostri consumi elettrici.

I watt vengono utilizzati per indicare la classe energetica di una lampadina, proprio perché indicano il consumo elettrico.

BibLus-Net
Data: 12-09-2018
« Indietro